Passo san Pellegrino-Rifugio Passo delle Selle

Passo san Pellegrino-Rifugio Passo delle Selle
Marzo 7, 2022 hypertesto

Tempo di percorrenza: due ore

Difficoltà: facile

La partenza per il rifugio Selle si trova in cima al passo San Pellegrino, svalicando verso il versante trentino, si parcheggia sul piazzale antistante gli impianti di risalita che portano alla baita Paradiso.

Durante l’apertura degli stessi, generalmente il mese di luglio ed agosto,  si può approfittare del loro utilizzo per portarsi più in quota, altrimenti si imbocca la strada sterrata a fianco della cabinovia e si seguono le indicazioni che portano verso il rifugio baita Paradiso.

Una volta arrivati alla prima meta si prosegue a sinistra attraverso un sentiero (n.604) che si snoda tra pascoli e sassi che fungono da tana per le numerose marmotte, in direzione rifugio passo delle Selle.

Durante la stagione estiva il fiorire di numerose specie di fiori colora i prati circostanti.

Camminando in leggera salita, si inizia quasi subito ad intravedere il rifugio e la catena del Costabella.

Una volta giunti alla meta ci si trova davanti un monumento a cielo aperto dedicato ai soldati caduti durante la guerra, circondato da filo spinato proprio per ricordare le tante trincee costruite (alcune ancora ben visibili) e le tante battaglie combattute durante il primo conflitto mondiale su questo territorio che un tempo era terra di confine tra impero austroungarico e italiano.

Il rifugio è aperto durante il periodo estivo ed è meta di tanti escursionisti che da qui, intraprendono numerosi percorsi che portano in alta quota.

Per citarne solo alcuni:

  • la via ferrata Fiederspiel (sentiero n.616) che parte a sinistra del rifugio e si snoda tra vecchi appostamenti austriaci, feritoie, angoli ricchi di storia passata.
  • il sentiero attrezzato Bepi Zac, che porta sulle Cime di Costabella attraverso luoghi dove un tempo ci furono combattimenti e dove è ancora ben visibile il passaggio dei soldati.

Questi itinerari sopra citati sono consigliati solo ad escursionisti esperti.

Mentre la passeggiata al rifugio è fattibile anche dalle famiglie con bambini e persone che cercano un’escursione facile ma estremamente appagante dal punto di vista panoramico e storico.

appostamento austriaco lungo la ferrata Fiederspiel (ph.CristinaFiocco)